Shares

Lo scorso mese sono stata invitata ad un evento in Mediolanum Corporate University a Milano. Il fine dell’incontro, al quale hanno partecipato altri colleghi blogger e esperti di comunicazione era quello di approfondire il progetto Centodieci ‘idee e progetti per innovare con lode’.

Il concept è quello di voler portare la Cultura Digitale e la voglia di reagire, tra i giovani, nelle PMI e tra le persone perchè Centodieci, così recita il sito, è ispirazione, progresso, cambiamento, condivisione, investimento.

centodieci

Oscar di Montigny (Direttore Marketing, Comunicazione & Innovazione presso Banca Mediolanum) ci ha raccontato questo progetto con passione. Il suo discorso ha sfiorato tematiche molto affini al #futurosemplice: dalla voglia di far tornare le aziende e le PMI protagoniste della società; dalla la certezza di voler diventare punto di riferimento perché coscienti di vivere in un momento particolare e di grandi cambiamenti in cui non ci sono più certezze e valori univoci, ma tutto è diventato relativo.

Oscar Di Montigny Mediolanum

Ma come può farlo una Banca? Un evento promosso da Mediolanum? Sicuramente ci si aspetta il discorsino finale con la promo all’ultima spettacolare iniziativa. Invece no, perché tutta questa voglia di ispirare e di far reagire le persone togliendole da un senso comune di frustrazione in cui sembriamo tutti esserci abituati, viene trasferita attraverso eventi gratuiti e azioni di tipo formativo in tutta Italia. Il guadagno sta nel fatto che se le imprese non reagiscono, se non si innova, tutto il sistema cade.

Non può non interessare quindi che molte PMI sono in crisi e faticano a capire come procedere. Le grandi aziende come Mediolanum possono fare molto: spesso oggi sostituiscono quello che dovrebbe invece essere competenza di organi e istituzioni statali (che arrancano purtroppo, imbrigliati dalla troppa burocrazia che ben conosciamo) ed è bello vedere che molte grandi realtà oggi percepiscano questa responsabilità etica e sociale… tutto molto #futurosemplice insomma 😉

Tra 30 anni tu dove sarai?

Durante la visita mi ha colpito particolarmente una cosa, la capsula del tempo in cui Ennio Doris ha inserito anni fa, la sua previsione su cosa sarà la Banca tra 30 anni. Li mi è scattata la scintilla e mi son detta questa cosa: fatico a volte a far comprendere alle aziende quanto sia importante la strategia, l’obiettivo a medio/lungo termine. Quanto sarebbe bello proporlo come esercizio!

capsula del futuro mediolanum

Tu che stai leggendo ora, saresti disposto a scrivere nero su bianco dove ti vedi tra 30 anni, come? E la tua attività? La tua PMI? Dove vuoi farla arrivare? Ti accontenti di un senso di rassegnazione o nella tua testa immagini il futuro?

Ecco… anche io questo esercizio l’ho fatto, ma non ti dirò cos’ho scritto. Sicuramente però da quel giorno ho con me una motivazione in più che mi spinge verso un obiettivo. Di quella serata mi rimane un bellissimo ricordo, questa foto in cui leggi la frase che secondo noi doveva rappresentare il progetto Centodieci. Ecco la mia: arrivare al cuore delle persone per fare esplodere il loro valore perché molte (troppe) hanno dimenticato di averne!
Che in due parole è ‘vivi alla #futurosemplice, oggi!

Rosa Giuffrè Mediolanum Centodieci

E tu che fai? Vuoi esplodere e cominciare da ora ad abbracciare e costruire il tuo futuro o continuare a rimanere fermo in attesa che sia qualcun altro a vivere il tuo sogno? E se hai ancora qualche dubbio, ricorda le parole di George Bernard Shaw e che ho letto quella sera su un muro:
‘Le persone che riescono in questo mondo, sono quelle che vanno alla ricerca delle condizioni che desiderano, se non le trovano le creano!’

Shares