"Il futuro è semplice, è la gente che è troppo complicata..."
Salvati dai gruppi! Impara a usare le liste broadcast su WhatsApp

Esiste una possibilità per salvarti dalla rottura di scatole dei famigerati gruppi: no, non devi spegnere lo smartphone 🙂 ma usare le liste broadcast su WhatsApp.

Gruppi su WhatsApp: ma basta! (usarli alla cavolo)

La possibilità di creare dei gruppi su whatsapp attorno a un tema è strategico: ti dovrebbero far risparmiare tempo, dovrebbero favorire il dialogo, dovrebbero essere ambienti utili e di scambio per la finalità per cui sono stati creati. E invece che succede? Che purtroppo per la mancanza di buone regole di comportamento spesso questi gruppi si trasformano in trappole tecnologiche, ma a tutto c’è una soluzione, giusto? Eccone alcune che ti suggerisco.

Ciao scusa, perchè siamo amici su Facebook?

‘Ciao scusa, perchè siamo diventati amici su Facebook?’ 

Inizia così la breve conversazione via chat che venerdì ho avuto con un mio ormai ex collegamento. Una domanda a dir poco strana che non mi era mai successo di ricevere, che ha sviluppato una breve conversazione e grazie alla quale oggi mi fermo a riflettere.

Social Community: relazioni, business, amicizie sul web

Le social community sono quelle che definisco grandi agorà digitali. Create all’interno di un social network favoriscono concretamente la relazione (e non la semplice connessione) tra utenti che hanno in comune passioni, professioni o la semplice voglia di discutere su un argomento. Non è così semplice però fare parte di una social community (esistono infatti policy che regolamentano i gruppi), né imparare ad abitare questi spazi per implementare il proprio personal branding. Te ne parlo i questo post per Artera, buona lettura.