"Il futuro è semplice, è la gente che è troppo complicata..."
7 step per reagire a un insuccesso

Come è possibile reagire a un insuccesso? Eppure facciamo del nostro meglio, progettiamo e immaginiamo di costruire progetti professionali e rapporti perfetti, ma spesso la vita ci pone davanti a quella brutta cosa che è la delusione.

Come ti smaschero il fuffaro digitale (storia vera)

Scrivo questo post mentre sto vivendo concretamente un’esperienza con un fuffaro digitale a livello master, sperando che possa essere utile, in futuro, magari anche a te che stai leggendo.

Tutti abbiamo paura di sbagliare

Ieri durante una call con un amico, mentre stavamo progettando i contenuti di una nuova proposta per corsi, abbiamo riflettuto insieme (e nuovamente) sul concetto di fallimento, ma soprattutto di paura: paura di sbagliare. Facendo una rapida analisi dei programmi di corsi che ho incrociato in Rete e che a me stessa sono state proposti sembra …

Cammino di Santiago: non temere la salita, ma le ‘facili’ discese!

Nella vita, nel lavoro, le scoperte più belle, le esperienze più grandi, quelle inaspettate io le ho sempre provate mentre ‘camminavo in salita’ e non scegliendo facili discese (o quelle che credevo tali), così come mi è successo fin dal primo giorno durante il cammino di Santiago che ho recentemente fatto.

‘Cantù News’ mi video-intervista (e parlo di spritz e abbracci)

In queste settimane in sede Enaip a Cantù e in sede Enfapi a Lurate Caccivio, sto svolgendo un ciclo di seminari formativi dal titolo ‘Social Network questi (s)conosciuti’. Cantù in Video, mi fa questa bella intervista e alla fine cito Rudy Bandiera perchè è vero: ‘ai social mancano solo due cose: lo spritz e gli abbracci’. Buona visione

La Reputation ai tempi di Figaro e ai giorni nostri

L’opera lirica ‘Figaro’, contiene una bellissima aria che si intitola ‘la calunnia’ e racconta di come basti dare il via al pettegolezzo perchè si trasformi ‘in un’esplosione’ che porta al ‘pubblico flagello’ il povero mal capitato. Oggi (e forse più di allora) è necessario riflettere sul concetto di calunnia, sulla propria reputation online e, di conseguenza, sul proprio personal branding. Ecco le mie riflessioni.