Oggi per me è una giornata speciale. Non vado per le lunghe, ma inserisco semplicemente il post che la rivista Millionaire mi ha
Nel web e sui social network esistono regole imposte dal mezzo e regole sottintese dettate dal buon senso che indicano come comportarsi per la condivisione di contenuti. Già... quel buon senso che spesso ci dimentichiamo in nome dei nostri obiettivi di business: engagement, numeri di fan, like... Ma siamo sicuri che tutto (ma proprio tutto) è lecito per centrare il target e il successo? Questa riflessione sulle buone pratiche di condivisione di contenuti online nasce dopo l'ennesima scivolata notata sui social. Riflettiamo perchè l'educazione al buon utilizzo della Rete è un argomento che deve necessariamente interessare tutti. Buona lettura sul blog di Artera
Il Real Time Marketing, se sfruttato a dovere, con intelligenza e ironia, può generare incredibili risultati in termini di engagement e rendendo un contenuto virale e quindi fruibile a un pubblico vastissimo. Esistono tanti esempi in rete di Real Time Marketing che hanno saputo sfruttare diverse situazioni io ne ho selezionati tre (Barilla, Oreo e Kenwood) perchè partono da tre presupposti differenti, tutti utilizzabili anche dalla tua realtà. Sì, ti sto parlando di grandi brand, ma ti renderai conto che questa attività strategica è applicabile a qualsiasi organizzazione sia essa piccola, media o grande azienda.
Twitter è un social network che adoro e che mi ha permesso di incrociare tantissime persone, di essere contattata da altrettante e di aver così implementato anche il mio business. Per poter utilizzare Twitter in modo 'furbetto' è necessario però organizzare la propria attività per non essere letteralmente inghiottito dalla time line, così veloce e confusionaria. Come fare? Semplice! Usa le liste di Twitter, ovvero delle liste che ti aiuteranno a radunare account accorpandoli per la tipologia che preferisci e in questo post scritto per Artera, ti spiego come fare. Buona lettura ;-)
La scorsa settimana ho partecipato a un blog tour nella zona di Conegliano Valdobbiadene. In questa zona del Veneto (in cui ho lasciato un pezzetto del mio cuore), si produce quello che ho definito in un tweet ‘l’oro veneto’ ovvero sua maestà il Prosecco Superiore Conegliano Valdobbiadene DOCG. Partecipare a questo blog tour mi ha permesso di scoprire una terra ricca di tradizione e storia che non conoscevo, ma soprattutto ho ricevuto conferme su quanto cultura digitale, innovazione, tradizione e la capacità di fare rete tra imprese, possono veramente essere una corazzata imbattibile, restituendo grandi possibilità di business sia alle piccole che alle grandi aziende.