"Il futuro è semplice, è la gente che è troppo complicata..."
Ci risiamo, è accaduto di nuovo, ma ora voglio proprio raccontare cos'è successo perché ormai per me la crociata contro i fuffari digitali (di cui ti ho introdotto la figura in questo post) che cercano piccoli imprenditori e negozianti da ‘spennare’ è diventata una sorta di priorità. Come sempre andiamo per gradi.
Non è una semplice frase ad effetto, non è esagerazione: senza gli analytics il marketing dovrebbe chiudere. Scelgo questa frase, tra le tante ascoltate durante le sessioni pomeridiane al Sas Forum Milan in cui tutti i presenti potevano di fatto scegliere di approfondire case history reali raccontate dalla voce delle aziende che collaborano con SAS Italy.
Esiste una possibilità per salvarti dalla rottura di scatole dei famigerati gruppi: no, non devi spegnere lo smartphone :-) ma usare le liste broadcast su WhatsApp.
Finalmente dopo l'esperienza del Seo&Love vissuta a Verona trovo il giusto tempo per dare forma a un pensiero che mi sta rimbalzando in testa: io, un blogger come lo definisco? Chi è il blogger? (visto che anche io lo sono!)
Come è possibile reagire a un insuccesso? Eppure facciamo del nostro meglio, progettiamo e immaginiamo di costruire progetti professionali e rapporti perfetti, ma spesso la vita ci pone davanti a quella brutta cosa che è la delusione.